Avvisi importanti


La Festa

I festeggiamenti in onore di Maria SS. Della Catena si celebrano a Dinami a partire dal giovedì antecedente la seconda domenica di Luglio e culminano il lunedì successivo.
Della festa abbiamo cenni che ci rimandano al XVII secolo, infatti già in quei tempi numerosi pellegrini si recavano ai piedi fino al santuario per portare il loro saluto a Maria. I momenti più suggestivi sono di sicuro le processioni. La prima detta “processione del Catafalco” in quanto culmina con l’arrivo della Madonna su un palco appositamente ornato a festa per accogliere la Vergine e si svolge il sabato sera antecedente la domenica di festa.
La seconda processione è quella che si svolge il giorno successivo la quale è suddivisa in due tranche, una mattutina e una pomeridiana e percorre tutte le vie del paese. Una terza processione detta del “Te Deum” si svolge infine il lunedì sera lungo il viale della catena con i fedeli che, pregando, seguono il gagliardetto raffigurante l’effige di Maria SS. della Catena. Da segnalare sono gli elementi che contraddistinguono tutte le precessioni della Madonna.
In primis gli “spinati”, ovvero i fedeli che per grazia richiesta o ricevuta precedono il passaggio della Madonna il più delle volte a piedi nudi e ricoperti di arbusti pungenti dal capo fino al busto. Altra usanza è quella dei “bambini spogliati”, atto con il quale i genitori dei neonati affidano simbolicamente la loro creatura alla Madonna affinché possa crescere sotto la sua protezione. Da ricordare anche il suggestivo canto della “litania” intonato con profonda devozione dai fedeli che manifestano tutta la propria fede davanti a Maria la sera del catafalco. Infine ad allietare le processioni ci sono i “tamburinari” i quali, grazie ai loro tamburi, oltre ad indicare la via da percorrere durante le processioni, hanno il compito di annunciare l’imminente passaggio della Madonna.

Almanacco